My Little Moray Eel

0762Tch

Vi avevo detto di passare da queste parti oggi, perché avevo una novità importante in serbo per voi. La copertina che vedete in testa al post, realizzata dal bravissimo Giordano Efrodini, è quella del mio primo ebook. Che poi sarebbe la blog novel portata avanti qui puntata per puntata per quasi un anno, e lasciata a metà per dedicarle i giusti tempo e spazio. E trasformarla in un romanzo vero e proprio.

My Little Moray Eel è una storia di mostri marini e guerre acquatiche, in cui ho cercato di raccontare un amore impossibile tra due esseri di due elementi diversi, che accompagna l’intera esistenza dei protagonisti, Sara, una donna dotata di un canale di comunicazione privilegiato con tutte le creature che vivono negli oceani, e una murena gigante, parte di un esercito messo in piedi allo scopo di difendersi dall’uomo. E in caso, di distruggerlo. Gymnothorax-castaneus

È un romanzo di circa 40.000 parole e ha richiesto molti mesi, molto lavoro e molte notti insonni per essere portato a termine. Mi sono divertita come non mi capitava da tempo, devo ammetterlo. Adoro scrivere del mare, degli animali che lo popolano e del rapporto tra noi che viviamo sulla terra e quell’ambiente così vasto, molto spesso ostile, in certi casi addirittura alieno.
Lo conosciamo così poco che speculare sull’esistenza di specie ignote mi sembra del tutto naturale. E mi sono divertita a immaginare, ispirandomi per ovvi motivi a The Abyss di James Cameron (un po’ il nume tutelare di tutta l’operazione), l’incontro con una forma di intelligenza molto simile alla nostra, non extraterrestre ma marina, una vera e propria civiltà parallela, presente da sempre, eppure da sempre nascosta ai nostri occhi, e venuta alla luce per puro caso.
Spero che la storia vi piaccia. Ho cercato di tradurre in parole parte del profondo stupore quasi infantile che mi accompagna nelle mie immersioni, parte di quella pace e di quel silenzio. E di realizzare, almeno su carta, il desiderio che ho sempre avuto sin da bambina, parlare coi pesci.

Da oggi, l’ebook è disponibile su Amazon per la folle cifra di 2,99 euro.
Oltre al grandissimo Giordano, autore della copertina (rielaborazione grafica di un disegno di Sara Rossetti), vorrei ringraziare Marina Belli e Germano M., i miei due ardimentosi editor, che si sono sbattuti per dare a My Little Moray Eel una forma decente.
Un grazie anche ai due beta reader, Silvia e Cristiano.
Nonché a una mia amica che segue questo progetto dagli albori, sciroppandosi tutta la mia psicosi. Grazie Gumby, ti voglio bene.
Un ultimo ringraziamento va a Davide, che mi ha aiutato col blurb su Amazon, una faccenda dalla quale non sarei mai uscita viva.
E a tutti i miei colleghi blogger e scrittori indipendenti che mi hanno dato il coraggio di fare questo passo.

Il link per acquistare l’ebook è questo. L’ebook è in formato mobi, leggibile su kindle, ed è privo di DRM.
Nel caso in cui non doveste possedere un kindle, ci sono delle applicazioni gratuite, sia per pc che per tablet e smartphone, scaricabili qui.
Ultima avvertenza: ogni capitolo del romanzo corrisponde a una canzone, ideale colonna sonora della storia. Potete ascoltarla mentre leggete cliccando sul nome del capitolo. Magari può essere divertente.
Buona lettura. Ed è sempre gradito un feedback, tanto per avere un’idea di cosa ne pensate.

7 commenti

  1. Che bellissima notizia! L’ho appena comprato. Non ero riuscita a seguire la blog novel durante la pubblicazione e sono contenta di poter leggere il romanzo completo. Ho tempi biblici, soprattutto ultimamente., ma appena finito ti farò sapere 🙂

    1. Grazie! Fai con tutta calma, anche io negli ultimi tempi sono davvero lenta, purtroppo. Il tempo per leggere è sempre meno e le letture da smaltire si accumulano.

      1. Non ci crederai, ma ci avevo scommesso i gioielli di famiglia (sicuro di non perderli) che la sorpresa in arrivo sarebbe stata questa 😉 …e cazzo COMPLIMENTI, ALLORA, CE L’HAI FATTA!! 😀 😀
        P.S. Chiedo anticipatamente scusa riguardo al fatto che nemmeno i miei attuali tempi di lettura potranno esattamente essere all’insegna dell’alta velocità…

  2. Un’idea simile mi sembra di averlo visto nel film anime Blue Submarine 006 .

    1. Denis, hai già letto il libro per poter dire ciò?

      1. No ma ho solo detto che lo spunto mi ricorda un pò quel film ,non volevo criticare nessuno.

  3. Anche io come Heetschap non ero riuscita a leggere la pubblicazione sul blog (per il semplice motivo che detesto leggere romanzi su schermi grandi, con kindle invece mi sto trovando bene) e accolgo dunque con gioia questo nunzio di gaudio magno!! 😀
    Daje, Lu’!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: