Bilancio di un’avventura

horror-cinema-02

 Martedì è andato on line l’ultimo post della rubrica iniziata nel gennaio del 2012, Dieci Horror per Decennio, un tentativo di ripercorrere la storia del cinema dell’orrore scegliendo, a partire dal 1960, un film per ogni anno, e andando a pescare i prodotti meno noti, il più delle volte, ma senza dimenticare, ogni tanto, di infilarci in mezzo qualche classico. Avevo pianificato di metterci un po’ meno, ma tra casini assoriti, pause nel bloggare, attimi di scazzo e varie ed eventuali, mi ci è voluto più del doppio di quanto avessi previsto.

Poco male.
A parte gli articoli di stroncature su film del momento, o le recensioni di colossi come Pacific Rim, i post dedicati a questa micro cronistoria dell’horror risultano tra i più letti qui su Ilgiornodeglizombi. Anche quelli su film davvero sconosciuti, che avremmo visto io e qualche altro matto sparso, hanno riscosso un successo inaspettato. Evidentemente, avete gradito i tuffi nel passato.

Monster-From-the-Ocean-Floor

Adesso si presenta un piccolo problema, quello delle esclusioni dolorose ma necessarie in corso d’opera. Il che mi ha fatto subito pensare che ricominciare da capo non sarebbe una pessima idea.
Però, vedete, potrei rischiare di essere ripetitiva e di venirvi a noia. E quindi ho pensato che dovete decidere voi come procedere.
Se volete, la faccenda termina qui. È stato bello, ci siamo divertiti, ma basta così.
Oppure ricominciamo come se nulla fosse e partiamo con la seconda stagione.
Oppure facciamo i matti fino in fondo e allarghiamo lo spettro temporale in cui andare a pescare i film. Partiamo dagli anni ’30, che ne dite? Così avremo il nostro bel da fare almeno per i prossimi quattro anni.
Insomma, fatemi sapere voi quale opzione preferite, e io mi adeguo con gioia, qualunque cosa vogliate.
Oggi sarò tutto il giorno offline, causa trasloco. Cambio casa. Spero che la connessione arrivi il più velocemente possibile, altrimenti mi arrangio con una pennetta, tirando giù tutti i santi e le Madonne, ma provando lo stesso ad aggiornare.
Se non rispondo ai commenti, non ve la prendete: è un periodo così.
Anche sul lavoro, causa nuovo ufficio ancora privo di internet, mi sarà difficilissimo interagire. Dovrò affidarmi ciecamente all’applicazione di WordPress sul mio povero, ormai in procinto di passare a miglior vita, cellulare.
Ma comunque voi fatemi sapere, ché gli anni ’50 sono uno spasso.
A presto.

19 commenti

  1. bradipo · · Rispondi

    ah ah per quanto mi riguarda mi piacerebbe molto leggere la seconda stagione… e perchè fermarsi ai ’30?

  2. A me la rubrica è piaciuta molto! Voto sì per una seconda stagione e voto sì per allargare il periodo temporale. 😀

  3. lcn2004 · · Rispondi

    anche a me è piaciuta molto.Quindi si per la seconda stagione e si per l’allargamento temporale.

  4. Sai, come ho detto altre volte, bloggare è una questione di stomaco. Il tuo se lo sente? In tal caso allora vai di anni ’50, ’40 o ’30.
    Io ci sarò! 😉

  5. Dai ’30 e anche più indietro, perché no?

  6. Ampliare agli anni 30, significa parlare dei film che hanno reso l’horror famoso , creando quei film e quelle star che poi sono state pietre di paragone per tutto quello che è venuto dopo. Indubbiamente anche negli anni ’20 ci sarebbe molto da vedere e da riscoprire, ma il cinema muto spesso spaventa, comunque un ritorno al passato più classico sicuramente è intrigante.

  7. Dato che sono un appassionato degli anni 50, mi piacerebbe molto scoprire qualche pellicola che magari non conosco.
    Però allo stesso tempo mi piacerebbe vedere anche qualcosa degli anni 30 e quindi immagino andremo a vedere l’Espressionismo tedesco, forse uno dei periodi più interessanti della storia del cinema.

  8. Allargare il campo d’azione è qualcosa di coraggioso e intelligente al tempo stesso. Non fosse altro che per far vedere, con i fatti, che la capacità di narrare storie per immagini ha sempre riservato grandi sorprese al pubblico. Io mi considero un fan della Hammer, tanto per fare un esempio, il cui successo è basato proprio sui film dei primordi della cinematografia – i famosi classici.

  9. moretta1987 · · Rispondi

    Ho adorato questa rubrica e sono per proseguirla allargandosi anche agli anni trenta,fin’ora hai fatto un eccellente lavoro e sarei curioso di vederti alle prese anche con le decadi precedenti.

  10. si i classici del cinema horror universal, anzi proprio partire dal cinema muto con le suggestioni horror o roba tipo nosferatu e poi fino agli anni 50 con la scena sci fi americana ,tipo jack arnold ecc..ecc…
    A me piacerebbe se ti occupassi di questo!
    Buon trasloco ciao

  11. Amica, ma che domande fai. Vai con la seconda stagione e non darti limiti temporali. Io sono tra coloro che stanno qui, in grazia divina, a scoprire perle rare che solo tu e poche anime conoscono.
    Buon trasloco e fammi un fischio quando sei connessa! ❤

  12. Giuseppe · · Rispondi

    A domanda, come promesso, rispondo…si parte con la seconda stagione, ovvio, e gli anni ’30 mi sembrano un ottimo decennio per ricominciare! 😀
    E buon trasloco anche dal sottoscritto

  13. L’horror anni cinquanta mi piace un sacco! Quindi io ti invito a continuare. ^^

  14. Che domande Lucia…continua con la seconda stagione, poi la terza, poi la quarta… C’e’ bisogno di rece intelligenti!!!!!!! E buon trasloco, ci son passato anche io a suo tempo e non ti invidio…in bocca al lupo 😀

  15. Ti prego continua: non è possibile comprendere e quindi giudicare l’attuale situazione senza conoscere gli albori del cinema horror. Quindi se credi che sia meglio espandere il range di analisi mettendolo sotto il cappello di “Horror dal passato” e coprire tutto il cinema dagli anni 30 per me è anche più interessante. Non sono riuscito ancora mai a leggere una “guida crtiica” a Dracula di T. Browning con Bela Rugosi ad esempio !

    1. Rispondo a tutti dal telefono.
      ancora non ho la connessione a casa e purtroppo non posso postareallora non appena avrò di nuovo internet, ricominciamo da capo e se avete suggerimenti su qualche film in particolare, commentate pure qui.
      Grazie. ci sentiamo il prima possibile

  16. LordDunsany · · Rispondi

    L’importante è che ricominci! L’anno è indifferente (benché la mia preferenza cada sul periodo che va dagli anni ’60 a oggi)… Già pregusto la scoperta di alcune chicche obliate… 😀
    Mi auguro che la connessione e il tuo periodo di casino trovino un accordo positivo. A presto!

  17. boh,se ti fosse possibile iniziare da Nosferatu..

    1. no in realtà volevo evitarmi il muto. non per altro ma perché scovare un horror all’anno per gli anni ’10 e ’20 è un’impresa impossibile.
      già con i ’30 è un gran casino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: