La Fottuta Procedura

Sì, lo so, è un po’ che non ci sentiamo. Mi pare dalla recensione dello sciaguratissimo Piranha 3dd. Ma sapete come vanno le cose in questo periodo e ogni volta che riesco a mettermi seduta alla mia scrivania ad aggiornare il blog, è una specie di prezioso regalo che faccio a me stessa e che sottraggo al delirio quotidiano. Tra patente ritirata e tragitti in bicicletta che sono ovviamente decuplicati in fatto di tempo (ma quanto mi diverto a sfrecciare in sella alla mia Tenente Sinclair), esco la mattina all’alba, torno la sera tardi e va a finire che l’idea di vedere altre immagini in movimento su uno schermo mi suscita ribrezzo.

Ma oggi a Roma è festa. Ho dormito. Nel pomeriggio dovrei riuscire a guardare un paio di film e ne approfitto di questa splendida mattinata fatta apposta per dei bimbi su una spiaggia per presentarvi un’amica. Si chiama Eleanore Whalton, l’ha creata Marina e fa parte del variegato e sempre più interessante universo di Due minuti a Mezzanotte, la round robin supereroistica più uberfiga che ci sia.

That Bloody Smell e One Second sono due racconti brevi, scaricabili gratuitamente sul blog di Marina ai link che ho già inserito.  Io spero che siano solo l’inizio di una saga epica dedicata alla supereroina più anziana e acida della storia delle supereroine. Eleanore è una signora di una certa età, con un caratterino molto poco accondiscendente. Ha una abilità particolare, che non sembra poi così utile e anzi, a volte appare più come un gigantesco problema. Un olfatto sviluppatissimo, che le fa percepire ogni odore con un’intensità lacerante. E vivere così deve essere una rogna non da poco, soprattutto in un mondo in cui gli ad altri “super” sono toccati poteri più socialmente accettabili e meno debilitanti.

Un approccio al tema dei superpoteri originale e dissacrante, quello di Marina. Il personaggio di Eleanore, col suo sarcasmo disilluso, la sua mania per l’ordine, la sua rabbia repressa, le sue buone maniere, il suo inseparabile taser, gli acciacchi dell’età che si fanno sentire  e gli scoppi di improvvisa violenza e furia quasi omicida, rimane nel cuore. Nonostante la brevità del racconto, That Bloody Smell inquadra alla perfezione Eleanore e ce la mostra nella sua vita quotidiana, sulla soglia di una svolta importantissima per la sua carriera e alle prese col primo incontro con i suoi futuri datori di lavoro. Pare infatti che qualcuno si sia accorto che, in fondo, il suo olfatto potrebbe anche servire a qualcosa.

L’autrice in una delle sue rarissime apparizioni in pubblico

Il che ci porta direttamente al seguito, One Second. E qui, scusate, ma devo essere smaccatamente di parte. Senza pudore. Perché è successa una di quelle cose che ti fanno quasi credere che l’esistenza umana non sia tutta da buttare  e che persino una stronzetta buona a nulla come me è utile, ogni tanto. Per farla breve, Marina ha voluto inserire nel suo racconto un mio personaggio. River Sinclair, il tenente dei Royal Marines su cui ho pianto tutte le mie lacrime qualche mese fa mentre “scrivevo” il mio coso. Ed è stato un onore, è stato uno dei gesti più belli che qualcuno abbia mai fatto per me. Lacrimuccia. E mi farebbe davvero piacere se qualcuno di voi corresse subito a scaricare i due e-book e conoscesse la mia River. Se lo merita.

Esaurito il momento di commozione, torniamo alla dolce, cara nonnina al centro della scena. Finalmente, in One Second, vediamo Eleanore in azione per un numero maggiore di pagine. Capiamo qualcosa di più sul suo nuovo lavoro e apprendiamo quanto sia sgradevole e, per molti versi, detestabile. Conosciamo anche Vassilij, un simpatico (e inquietante) assistente elettronico e una coppia di cattivi così squinternati che non si può fare a meno di volergli bene.

E poi c’è il modo che ha Marina di passare in maniera così repentina dalla risata alla violenza brutale, che ogni volta è come ricevere un cazzotto dritto in faccia. Mentre stai ancora col mezzo sorriso sulle labbra, ecco la mazzata. Non te la aspetti, non la vedi arrivare. Ti prende per il colletto e ti sbatte al muro e tu resti lì stordito e non capisci cosa sia quel treno che ti è appena passato sopra a duecento all’ora.

Perché, ricordatelo: è lei la fottuta procedura.

Sentitevi un po’ di musica  e scaricate in massa, mi raccomando, che ne vale la pena.

Noi, forse, ci sentiamo più tardi.

25 commenti

  1. Helldorado · · Rispondi

    Scaricheti già…ma li devo ancora leggere! Mi raccomando non guardarti dei film dimmerda oggi…
    🙂

    1. No, no, oggi si guardano bei film di un certo peso e caratura 😀

      1. Helldorado · · Rispondi

        Roba che ci ritroveremo qui spero…vai e che la giornata sia uberfiqua!

        1. sì, sì!
          magari stasera riesco a scrivere qualcosina 😀
          maledetto lavoro che non nobilita il blogger!

  2. Me commossa e felice! :°) Grazie mille, Lucia!
    (Ghghghgh, il gatto! =^_^=)

    1. Ma grazie a te…grazie davvero ❤

  3. […] di One Second: Il Pub di Pub. Vite di carta. Lucia su Il giorno degli zombi. Share this:TwitterFacebookLike this:Mi piaceOne blogger likes this. This entry was posted in […]

  4. scarico scarico:appeno ho letto River..
    ciao!
    ps:ma è una specie di miss marple,la signora in gialla,o una cazzutissima jamie lee…così per sapere cosa immaginare eh!^_^

    1. Nessuna delle due 😀
      Vedrai vedrai…
      è cazzuta, ma è anche moooolto perbene. Ti piacerà.

      1. li leggerò in edicola,riprendendo i clienti se mi distraggono.Ho cominciato il primo,nel frattempo

  5. Troppa carne a fuoco in questo periodo… A leggermi anche questi due proprio non ce la posso fare. Però prometto che me li scarico e li riservo per tempi migliori! Quel personaggio di Eleonore mi incuriosisce tantissimo 🙂

    1. Il personaggio di Eleonore è una genialata vera e propria.
      Ti conquista sin dalle prime righe. Sono due raccontini molto brevi, soprattutto il primo. Li leggi in un soffio.
      Però comprendo la troppa carne al fuoco che è anche in parte colpa mia 😀

  6. Giuseppe · · Rispondi

    Fra libri e film ho un sacco di arretrati (come al solito) ma mi scarico anche questi due immediatamente…gli approcci non “canon” sono sempre interessanti per come si può presentare la tematica supereroe/eroina con superproblemi, fottendosene dei limiti imposti dal famigerato comics code, e cosa molto importante c’è dentro anche una parte di te 😀
    P.S. Devo dire che l’autrice è molto fotogenica 😀 …e aggiungo che non una parte di me, ma tutto me stesso non si è dimenticata affatto del tuo “coso” che spera di poter leggere (o vedere adattato per il cinema) 😉

    1. Dentro c’è una enorme pare di me, anche se in un ruolo minore.
      è una specie di simpatico omaggio, diciamo…
      e per quanto riguarda il “coso”, la vedo dura, soprattutto per la seconda opzione: ho fatto una specie di preventivo perché io sono matta vera, ed è venuto fuori che costerebbe 260 milioni di dollari 😀

      1. Giuseppe · · Rispondi

        Eh, non sono bruscolini in effetti…ma vuoi mettere quanto si andrebbe a recuperare con gli incassi? E se ci aggiungiamo anche l’edizione dvd e blu-ray diri che sei pronta per entrare nell’olimpo dell’horror, pochi cazzi 😀 😀
        P.S. Con tutto quello che immagino ci possa essere nel “coso” credo proprio che tu non abbia la minima ragione di vergognarti…anzi, sarebbe un peccato non poter viaggiare nelle tue abissali meraviglie 😉

        1. e chi mai mi darà 260 milioni di dollari? Nonché Rhona come protagonista perché da quello non si può prescindere 😀 😀 😀

          1. Giuseppe · ·

            Beh, ma è ovvio che dovesse essere Rhona 😀 E aspetta solo che il libro capiti nelle mani di un produttore che ne sa…poi, finirai per inciamparci in quei dollari :D:D

    2. Sono l’autrice (oddio, come suona strano) e ringrazio per i complimenti per la foto: è una delle mie migliori e più rappresentative, in effetti 😀 A te, ma anche a tutti gli altri, buona lettura, spero di regalarvi un pochetto di divertimento e svago. 🙂

      1. infatti sei bellissima in quella foto 😀 😀
        puro MFP!

  7. Ottimo al cubo!
    Marina ha fatto un gran lavoro con questi due ebucchi e mi auguro che sia solo l’inizio di una grande avventura!
    Evviva la fottuta procedura!!!

    PS: non sapevo che River fosse una tua creazione, ma avrei dovuto sospettarlo dalla quantità di cazzutaggine che riesce ad esprimere!

    PPS: ma quando ci fai leggere il tuo parto? 🙂

    1. S, River una delle due protagoniste del mio coso, che appunto un coso! e me ne vergogno anche un pochino! e speriamo che quella di eleanore sia una saga moooolto lunga!!!

  8. Letti entrambi,qui in edicola.Qualcuno ha cercato di interrompermi chiedendomi una copia di Libero,ho lanciato il mio Achille contro il malcapitato..Insomma,quando uno sta leggendo è doveroso lasciarlo finire.Una forma di rispetto per chi comunque ha messo il suo tempo a nostra disposizione,per intrattenerci.
    Molto carini,davvero godibili.E io normalmente non amo per niente le storie con i super eroi,che siano classiche o no,ma questa Eleonor è davvero un buon personaggio.Oh,io me la immagino come la signora in giallo e non ci son cazzi eh!Brava Marina!

    1. sono contenta che tu abbia apprezzato, compagno!
      gira i complimenti a Marina sul suo blog, se ti va!

      1. fatto,sono andato a farle i complimenti..Che li merita.Mi piacciono le vecchiette acide,cosa che capita di diventare a molte donne.Da ragazzine c’è il menarca,nella vita il ciclo,e poi la menopausa…Ecco,mi ha fatto riflettere molto su questo punto.
        e comunque eleonor è la signora in giallo!!!!

  9. anzi a ben pensarci pensa che fuochi d’artificio eleonor e lucy skywalker,nota donna de mazzate eh!^_^

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: