Top 5: questa non è una top 5

Se ieri ci siamo addentrati nel peggio che l’ anno morente ci ha riservato, oggi cerchiamo di individuare il meglio. Avevo pensato (e anche scritto, a dire la verità) a una top 5, ma poi mi sono resa conto che parlare solo di horror sarebbe stato troppo riduttivo: al cinema dell’ orrore è andata maluccio nel 2011, mentre per il resto non ci possiamo lamentare: soprattutto nella seconda parte dell’ anno, abbiamo assistito a grandi cose, ed è arrivato il signor Refn a insegnare cinema al mondo intero. Bello lui.

Prima di cominciare, avverto che tutto ciò che troverete scritto più giù è assolutamente opinabile. Non pretendo di individuare sul serio il meglio dei dodici mesi passati e neanche voglio provarci. Posso solo dirvi cosa mi è piaciuto, cosa mi ha appassionato, ossessionato e fatto piangere (che ho la lacrima facile).

Partiamo dalle colonne sonore, che sapete, da queste parti, hanno un’ importanza fondamentale. La scelta più ovvia e scontata sarebbe Drive, solo che, oltre alle splendide scelte di brani di repertorio, la soundtrack originale non è poi questa gran cosa, o meglio, è perfetta come accompagnamento alle immagini, ma resta volutamente in ombra, dando più spazio alle canzoni vere e proprie. Invece, zitti zitti, i Chemical Brothers tirano fuori un capolavoro per commentare un film strano  e di non facile catalogazione. Musica straniante, che all’ apparenza ha poco a che vedere con le scene sullo schermo, ma che, dopo lo stordimento iniziale, diventa naturale e necessaria, diventa il respiro stesso del film.

il mio no, te l' assicuro

Hanna di Joe Wright – Miglior colonna sonora del 2011

Il 2011 ha segnato il ritorno dietro la macchina da presa di due grandi vecchi del cinema dell’ orrore, Carpenter e Craven. Si sono presi pernacchie un po’ da tutti i lati, tranne che da me, ovviamente. E non perché io sia accecata dal mio spirito di indomabile fan girl. Sono un po’ troppo vecchia per queste stronzate. Il punto è un altro: pur con gli anni che passano, pur con i difetti e le ingenuità tipiche di chi ormai appartiene al passato e non può (o non vuole? sarebbe da approfondire) rinnovarsi, anche giustamente, che giocare a fare il ragazzino con cinema ggiovane sarebbe patetico, Scream 4 e The Ward sono comunque due buoni film. Il primo, perché rielabora, ancora una volta, e con un’ intelligenza che manca a molti citazionisti dell’ ultima ora, gli stereotipi dell’ horror nell’ ultimo decennio; il secondo perché nel suo essere anacronistico, fuori dal tempo e superato per scelta, riesce ad andare oltre una sceneggiatura pessima e che fa acqua da tutte le parti, con la pura forza dello stile di regia di John. Scusate se è poco.

E quindi Scream 4 e The Ward si prendono il premio di “film che son piaciuti solo a me e ne vado fiera” del 2011. Non rompetemi i coglioni. Grazie. Auguri.

Sapete tutti qual è il regista per cui ho un debole assoluto e a cui perdono qualsiasi cosa, per amore. Sì, è lui, è Paul W. Anderson, che anche quest anno ci ha deliziato con una perla di impareggiabile cafonaggine e delizioso coattume. E se non vi piacciono i vascelli volanti che sparano cannonate, o Milla che fa bungee jumping dalla reggia di Versailles, il problema è vostro e non di Paul. Amatelo in silenzio insieme a me.

I Tre Moschettieri di Paul W. Anderson – meraviglia incompresa del 2011

Strano a dirsi, il miglior sequel del 2011 è anche il film a cui non avrei dato una lira e che sono andata a vedere al cinema quasi per forza d’ inerzia, così, tanto per avere qualcosa di cui lamentarmi dopo. E invece, grande sorpresa e quasi rapimento estatico, Fast and Furios 5 è un filmone della Madonna.  Per quelli a cui piace il genere, azzardo a dire che è anche superiore al capostipite. Ci sono un paio di inseguimenti da mettersi a saltare sulla poltrona, ci sono The Rock e Vin Diesel che si menano e quasi tutti i botti e gli incidenti sono fatti dal vivo, con un uso molto marginale e spesso invisibile della CGI.

madò

E quindi, Fast Five di Justin Lin è il sequel più migliore assai del 2011.

Entriamo in zona calda, con la top 3 dei miei film (non horror) preferiti dell’ anno. Ripeto, è tutto assolutamente opinabile e soggettivo e non ho la presunzione di imporre niente a nessuno.

3. Super 8 (JJ Abrams)

Non mi dilungo in spiegazioni: c’è la mia recensione che basta e avanza per capire i motivi che mi hanno fatto amare questo film alla follia. Qui mi limito a dire che Abrams e Spielberg hanno riesumato il sense of wonder dalla tomba e lo hanno riportato al cinema. Non finirò mai di ringraziare entrambi.

2. Il Cigno Nero (Darren Aronofsky)

Tecnicamente, il film è del 2010, ma è uscito nelle nostre sale a febbraio del 2011 e quindi si può annoverare tra i film dell’ anno. So che non è piaciuto a tutti, so anche che è una scelta discutibile e che magari qualcuno storcerà il naso, ma io sono convinta, senza la minima traccia di dubbio, che sia una delle cose più belle che i miei occhi abbiano mai avuto la fortuna di vedere. E parlo di Bellezza assoluta, di perfezione. Non mi interessa se non ha una sceneggiatura di ferro, o se la storia non è originale (se ancora ha senso parlare di originalità alle porte del 2012). Non si trova in cima al podio solo perché a ottobre è arrivato il signor Refn.

1. Drive (Nicolas Winding Refn)

Anche qui, non ho altro da dire, rispetto a quanto già scritto quando ho visto il film in sala. E anche qui, le accuse mosse a Drive sono, paradossalmente, simili a quelle mosse al film di Arnofsky: scarsa originalità e sceneggiatura non sempre perfetta. Ma, lo sapete tutti ormai, per me il cinema è soprattutto messa in scena, del resto mi interessa il giusto. Quando poi capita che forma e sostanza coincidano, allora ecco che uso la parola capolavoro.

E così siamo arrivati al genere cui questo blog è dedicato. Non è stato facile. Davvero un brutto anno per l’ horror. Ma qualcosina, poco, si salva. Film che molti hanno osannato mi hanno detto poco. Insidious e Stake Land non mi hanno convinto granché. Ma se top 5 deve essere, top 5 sia.

5. Final Destination 5 (Steven Quale)

Bastava poco: una sceneggiatura meno demente, Ellis che va a fare danni altrove, il 3d usato per una volta tanto bene, delle morti ben orchestrate, e la saga riprende vita. Bravi tutti. Non me lo aspettavo.

4. Wake Wood (David Keating)

Torna la Hammer, e lo fa in grande stile, con un horror che ci riporta alle atmosfere di Pet Sematary, ma inserito in un contesto rurale e molto british. Ha un sacco di difetti, ma gli si vuole bene, per il coraggio, la serietà del progetto, la voglia di tornare a parlare di sentimenti senza per questo utilizzare lacrime ricattatorie o facile retorica.

3. Frozen (Adam Green)

E’ uscito nelle sale italiane ad aprile del 2011. Non si tratta di un film eccezionale, ma si trova qui perché è la dimostrazione pratica di come si possa ambientare una storia intera in un’ unica location (un seggiolino sospeso) e spaventare con poco. Superiore sia a 127 ore che a Buried (modestissima opinione), ci fa vedere delle qualità insospettabili in Adam Green, che quando vuole, sa anche essere un regista e non un pazzo che lancia coratella contro gli alberi nelle paludi della Louisiana. Bravo ragazzo.

2. Black Death (Christopher Smith)

Anche qui, dovremmo essere nel 2010, ma il film ha avuto una tardiva release in dvd dalle nostre parti nel 2011. Ed è una fortuna, altrimenti sarei nei guai con la mia classifica. Black Death è un film molto particolare, di quel geniaccio di Smith, che sa fare un po’ di tutto e raramente sbaglia qualcosa. Sofferto, intenso, violento, antispettacolare e molto intelligente nel non volersi schierare dalla parte di nessun fanatismo, lasciando lo spettatore da solo, alle prese con seri dilemmi morali.

1. The Woman (Lucky McKee)

E per fortuna che esiste, in questo brutto mondo, un regista come Lucky McKee, che ci porta a spasso nella violenza e nell’ orrore delle nostre misere vite quotidiane e non ci lascia salvezza o speranza. O almeno, ce ne lascia un pallido barlume di difficile interpretazione, ma senza illuderci che il peggio sia passato. The Woman salva il 2011 dal dimenticatoio, lo fa prendendoci a calci in faccia e facendoci tanto male. Che è poi quello che mi aspetto sempre da un horror, altrimenti non avrebbe senso guardarli.

Bene. Carrellata conclusa. Spero vi sia piaciuta. Ci si vede nel 2012 per continuare a parlare tutti insieme di schifezze assortite. Sbronzatevi alla mia salute. Buon anno a tutti.

39 commenti

  1. Ammazza, oh. Non sono d’accordo su niente! 😀 Ma non mi va di proporre contro-classifiche. Io e le classifiche di fine anno non andiamo d’accordo.
    Che bello! Festeggiamo! 😀

    1. Lo sapevo, ne ero sicura al cento per cento, ma è per questo che ti lovvo *O*
      Birra!!!

      1. Che poi Black Death è un filmazzo non lo nego, anzi. ^^
        Auguri, Lucy. ❤

        1. Ma pure The Woman! Che davvero, di horror in questo 2011 poca roba. Tanti auguri Hell!

  2. Uau!
    Un grande post per un grande tema, più o meno come recitava un vecchio spot televisivo.
    Hai riassunto un 2011 molto striminzito in fatto di horror in maniera egregia.
    Dei film che citi ho visto solo Frozen e l’ho trovato caruccio, non eccelso ma passabile. Il resto mi manca…
    Auguri carissima, ti auguro che il 2012 sia carico di tanto buon horror fatto bene 🙂

    1. Grazie 😀
      Speriamo bene, ho tante aspettative per moltissimi film in arrivo. Incrociamo le dita e tanti auguri anche a te

  3. Su Wake Wood e The Woman concordo al 100%.Su Wake Wood poi ha detto una cosa veramente giusta non è un film perfetto ma per una volta c’è un approccio serio alla materia,quando l’ho visto mi sono sentito come se potessi respirare una bella boccata d’aria fresca dopo un anno passato chiuso in una sala d’aspetto con l’aria viziata.Buon Anno nuovo anche a te:-)

    1. Infatti, diede la stessa sensazione anche a me. E poi il ritorno della hammer andava festeggiato nel migliore dei modi.
      Buon anno Fra 😉

  4. Wow, questo qui è un articolo che in realtà sono due-tre post insieme! ^^ Grande, Lucia, chiudi il 2011 in maniera egregia. 🙂

    Buon anno e a ribeccarci nel 2012. Birra in alto per ilgiornodeglizombi! 😀

    Ciao,
    Gianluca

    1. E Birra in alto anche per il tuo Redrum! 😀
      Buon anno Gianluca! *O*

  5. Per fare buon cinema,anche memorabile mica si deve essere originali o alternativi a tutti i costi.Anche perchè i veri alternativi e originali sono pochissimi e non credo rientrino nel cinema che diventa classico anche per le generazioni future.Però è un pensiero come tanti.
    Drive,Hanna,Cigno Nero vanno benissimo anche per me,due invece di questa classifica li affido alla visione paterna semmai,ma non mia.Si,per razzismo e pregiudizio,sono una bestiaccia-accia-accia.Tuttavia nell’arte,nell’intrattenimento,c’è spazio per la soggettività e con il tempo divento sempre più tollerante.Questa estate mi son imbattuto per caso in questo blog,ho scoperto alcuni film che mi son piaciuti assai e che non conoscevo,quindi ma si…Va bene così
    Felice di vedere Wright che ha diretto quel capolavoro di Espiazione,uno dei miei film preferiti,il quale evidentemente sa anche manipolare il cinema action.
    Refn,evviva la danimarca,ho visto Valhalla Rising.Purissima arte,film difficile e di grande potenza.Sicuramente Drive è nella lista.Mi sorbirò i Chemical,vabbè..
    Arofonsky o come cazzo si scrive…Questo come gli altri due .è un Autore.Non cci son cazzi.Questi quando fanno cinema ,è pur sempre Lezione e Passione pper l’arte.Poi possono stare sul cazzo,ma la gerarchia esiste.Non sono tutti
    uguali.Qualcuno è superiore agli altri.Questi tre lo sono
    Della tua classifica horror,ma come scream 4 è uscito questo anno?Ma cazzo allora son proprio pirla continuo a parlare male di un film che non ho visto convintissimo di aver visto!Carpenter riprenderebbe anche la comunione di mia cugina,sarebbe capolavoro! Giùan Magùtt-john carpenter tradotto in brianzolo- è Dio e noi non possiamo bestemmiarlo.

    Cercherò Black Death,mi sa che è un altro tuo prezioso suggerimento,(vabbè che ci stanno due impuniti e clandestini non autorizzati in classifica,ma è tutto ok)

    ps:Boh,a me è piaciuto assai anche RANGO.Ottimo western di animanzione.Lo consiglio.

    http://lospettatoreindisciplinato.blogspot.com

    1. Il primo impunito so chi è e tanto tu non lo capisci e lo fai piangere, povero piccolo Paul. Chi è l’ altro?
      Concordo su Aronofsky e Refn: due autori, gli unici forse oggi (piccolo Lars beccate questa!)
      Sì, Scream 4 è uscito il 15 aprile del 2011 e io sono corsa a vederlo la sera stessa perché la mia felicità era appesa a un filo e quel filo si chiamava Scream 4.
      Rango è graziosissimo assai, solo che secondo me è stata una botta di culo di Verbinski che deve essere rinchiuso da qualche parte per non fare più danni 😀

      1. L’altro ..rivedendo bene la classifica..cavoli tra fast and stikazz 5 e il film che abbina abrhams a spielberg,insomma diciamo sti due va!

        Verbinski non rammento che abbia fatto come film,cioè The Ring e questo poi?
        Rango comunque è davvero buono,cita ma non alla cazzo,ha una bella storia e al cinema noi grandi eravamo più noi grandi ,+ ke i piccoli

        E comunque nel 2011 ho scoperto alcuni blogs di cinema assai interessanti che mi hanno suggerito diverse visioni meritevoli,per questo un buon anno a tutti
        da davide lo stalinista smielato

        Lars ti perdona,lui è buonissimo!

  6. Innanzitutto buon anno, così almeno questa volta non sono in ritardo!

    Il cigno nero è davvero un capolavoro, e non si trova al primo posto nella mia ideale top 10 non per l’arrivo di Drive (che mi è piaciuto ma non l’ho trovato un capolavoro) ma per quello di Carnage, una piccola meraviglia. Super 8 mi è piaciuto anche, ma non tanto quanto avrei voluto… preferisco Il Grinta e Il discorso del re, altri due capolavori di inizio anno.

    Per quanto riguarda l’horror, rimpiango di essermi persa Final Destination 5 (assieme ai Tre moschettieri, mannaggia…) ma confermo la bellezza di Frozen, e cercherò di recuperare gli altri tre film che hai citato, soprattutto The Woman di cui ho letto meraviglie. Viceversa, non ho apprezzato per nulla The Ward, e Scream 4 devo ancora trovarlo in una versione che non abbia l’audio fuori sincrono -.-

    Fast 5… non ce la faccio. Odio Vin Diesel con tutta me stessa!

    Speriamo in un anno migliore per l’horror!
    Ho detto Dracula 3D?
    No, non voglio nemmeno pensarci….

    1. Già, Carnage è davvero un gran film, Polanski in forma smagliante e El Grinta, vabbè…io amo i Western, quindi con me vinceva facile a prescindere, dato che non capita spesso di vederne in sala. Ed è un grandissimo Western. Se avessi fatto una top 5 questi ci sarebbero entrati alla grande. Su Il Discorso del Re non dico nulla perché se ho odiato un film nel 2011 è stato proprio lui, non tanto per le sue reali qualità, quanto per la pioggia di oscar a cazzo prevedibile e idiota che gli è arrivata addosso: miglior regia? ma stiamo scherzando?
      The Ward ha una sceneggiatura pessima, l’ ho detto e lo ripeto, ma la regia compensa…Scream 4 è davvero piaciuto solo a me sulla faccia della terra. Di sicuro lo smerderai anche tu, ci scommetto 😀
      Ma Dracula 3d sarà la perla rara che attendiamo tutti. E ci precipiteremo nei cinema armati di occhialetti, corpo di mille balene!
      Buon anno anche a te 😉

      1. sono talmente pirla che andrò a vedere il film draCULa 3d…No,vabbè dai un po’ di amor proprio ce l’ho.
        Il discorso del re,a me piacciono moltissimo i film sugli intrighi di palazzo. Cromwell,becket e il suo re,un uomo per tutte le stagioni,il leone di inverno,sono titoli che ti consiglio vivamente di guardare,per questo a me codesta pellicola del re balbuziente non è dispiaciuta.Avrei preferito oscar a valanga sul Grinta,perchè il western cari miei E’ CINEMA!Io ne vado matto-non amo Wayne assolutamente no,ma poi mi piace il genere in sè-tuttavia non penso sia del tutto immeritata la sua vittoria,cazzo han dato premi pure a quella cazzata del Gladiatore,ma fatemi il piacere

  7. -sono commosso per Anderson!
    -Carpenter intoccabile
    -Mi tocca invece strattonare Craven, già lo sai, pollice (molto) verso per Scream 4
    -molto godibile Fast 5 ma lo ricordo poco
    -Drive é Drive….
    -Dracula 3D? ….é brutto dirlo ma ha già il posto prenotato tra i flop
    -ecc

    mentre “The Woman” mi manca ancora accidenti..e anche “Wake Wood”…
    Auguri!

    1. Anderson è gioia e amore 😀 A natale mi hanno regalato il cofanetto di RE e ho pianto un quarto d’ora
      Già, The Ward è incompreso, ma per essere un’ opera su commissione, avercene così.
      Lo so, lo so…c’è grossa incompatibilità da quelle parti 😀
      Giuro che non gli avrei dato una lira a Fast 5, ma sono uscita dal cinema tutta giuliva
      Drive è un film che ancora non ci credo
      Dracula 3d è già il più brutto film del 2012 senza neanche essere finito. E se non è un record questo.
      Auguri anche a te, grazie di essere passato!

  8. Grazie per Black Swan….un film bellissimo veramente….è anche nella mia top….e non chiedermi perchè ma, masochisticamente, ho rivisto il video di FD5…mortacci mia!

    1. Bè, Black Swan è un filmone coi controcazzi!
      Quella è la scena più bella del film, anche meglio del crollo del ponte. FD5 rulleggia!

  9. Bella classifica, della quale ho visto… niente o quasi!
    A parte questo, buon anno!!!

    1. Buon anno anche a te Matteo.
      Ci si risente, se per caso ne vedrai qualcuno 😉

  10. Sai già cosa penso di The Ward e cosa provo (amore incondizionato!) per Drive ma, dei film da te citati, ho apprezzato tanto anche Frozen: teso, lucido, estremo. Forse è stato la sorpresa di questo anno cinematografico per me. Vediamo cosa ci riserverà il 2012 in tema di horror e speriamo di non rimanere delusi 😉 Auguri!

    1. Sì, Frozen è stato davvero sorprendente, proprio perché non credevo che Green fosse capace di una cosa del genere. Se si ha la forza di superare i primi dieci minuti di dialoghi sciocchi, ci si ritrova di fronte a un vero saggio sulla claustrofobia e la tensione.
      Buon Anno anche a te 😉

  11. Mai saranno schifezze assortite fin che son così ben recensite 😀
    Quel che spero per il nuovo anno è che all’horror non si arrechi alcun danno (poesia estemporanea eh, mica cazzi)
    John e Wes non ce la farei proprio a spernacchiarli, non se lo meritano…mi hanno dato così tanto quando ero più ggiovane (beh, anche dopo se è per quello), anzi mi permetterei di consigliare a entrambi -in un prossimo futuro- di tenere in considerazione Vin Diesel (già un Riddick eccellente che, a mio parere, non avrebbe problemi nel reggere un horror duro e puro)…e un pensierino nei suoi confronti potrebbe farcelo anche Anderson 😉
    Di nuovo buon anno, Lucia Jovovich 😀

    1. Ma infatti, Giuseppe, il mio sogno è vedere Vin Diesel in un postapocalittico diretto da Anderson. Potrei morire in pace 😀
      Grazie e buon anno anche a te!

  12. OK. Ufficialmente: I love you. Come una sorella, chiaro! Sono sposato con prole 😉
    Mettermi in classifica tra i tuoi 5 “Wake wood” significa che c’hai le palle quadrate! Io l’ho davvero adorato e nella mischia di difetti che ha la pellicola (machissenefrega!!) io lo metto al primo posto a pari merito con The Woman.
    Grazie. E buon anno!

    1. Oh, Fratello Eddy!
      Lo sapevo che ti avrebbe fatto piacere vedere in classifica quel gran pezzo di filmone di Wake Wood. Bello oltre ogni aspettativa. Lo si ama perché sì e perché è della Hammer che torna alla grandissima.
      Buon anno a te 😉

  13. Helldorado · · Rispondi

    Drive vince a mani basse, film epocale. Black Death lo vedrò (come ho affermato anche in Base…), anche “The Woman” mi ispira…

    Buon 2012, al cinema e fuori!

    1. Sì, Drive è davvero epocale, ottima definizione!
      Buon 2012 anche a te!

  14. per me il film rivelazione del 2011 è stato the artist. una vigorosa boccata d’aria fresca da un film muto, le robe dei matti…

    1. Non l’ho ancora visto, pensa…è uno dei pochi film interessanti dell’ anno scorso che devo recuperare (insieme ad Almodovar, miseriaccia)

      1. davvero imperdibile, ma pare che qui a roma non ci sia in nessuna sala (io l’ho visto a firenze il l’1 gennaio).

  15. Robert Freaky Frickerton · · Rispondi

    devo vedere sto Scream 4

    1. Eh sì. Io ho divvuddì. Io prestare

  16. SUPER 8 è poesia! Quell’incrocio tra E.T. e Cloverfield che non t’aspetti! La piccola Fanning è da oscar, i bambini stereotipati alla IT ricordano uno Stephen King nel pieno delle sue capacità. JJ Abrams è il futuro dello sci-fi, per me non ci sono dubbi.

    1. Sì, lo credo anche io.
      Però al cinema, che in tv è meglio che non faccia troppi danni 😀

  17. Ciao Lucia,
    sono nuovo del posto ,anche io appassionato di film “malati” se mi passi il termine…
    Ho scoperto il tuo blog solo ieri e mi sono già visto Stake Land, non mi è dispiaciuto, ma niente di che.

    Relativamente a questo post, degli horror mi manca solo Wake Wood che appena posso mi guardo,per il resto sono abbastanza d’accordo con la tua classifica.

    Ho fatto un po’ di ricerche nel blog, non hai mai parlato di:

    Mum and dad
    The human centipede
    The human centipede 2

    E, anche se non è un horror è mooolto malato :

    Dogtooth

    Se riesci fammi sapere che ne pensi

    Complimenti per il blog e buona serata

    1. Ciao e Benvenuto. Soprattutto, grazie per i complimenti 😉
      Mum and Dad è un ottimo film. Prima o poi una recensione la scriverò.
      Per quanto riguarda i centipedi, ho detestato con forza il primo e mi sono annoiata moltissimo con il secondo. Non è proprio il tipo di horror che fa per me, il torture porn e la sua evoluzione. Mi interessano poco e mi fanno anche rabbia.
      Dogthooth è un mezzo capolavoro. Durissimo, perfido, spietato. Mi piace assai 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: