Big Daddy saluta e ringrazia

 

Anche questo mese ce l’ abbiamo fatta. Si rinnova l’ appuntamento fisso con gli zombi su Robydick Films e si parla di un film abbastanza controverso, un altro di quelli che piacciono solo a me. Imperfetto, discontinuo, forse un po’ troppo didascalico, Land of the Dead resta un momento importante della carriera di Romero e della filmografia sui morti che camminano in generale. Che Big Daddy non sia Bub, né il suo fratellino minore e più intelligente, lo sappiamo tutti, come del resto sappiamo che Romero, con questo ritorno ai suoi amati zombi, ha tradito qualche aspettativa e non ha mantenuto tutte le promesse. Ma questo non fa automaticamente di Land of The Dead un brutto film.

La recensione la trovate qui. Come sempre, ne approfitto per ringraziare Robydick, Napoleone, Belushi e Keoma per ospitarmi dalle loro parti. Un bel posticino dove si sta al calduccio e si guardano tanti bei film.

18 commenti

  1. cara Lucia, noi siamo onoratissimi di ospitarti, lo dico sempre e mai mi stancherò. le tue gif animate al solito sono spettacolari!

    1. Grazie Roby!
      Le gif non le faccio io, però, le trovo gironzolando per tumblr che è una miniera d’oro! 😀

  2. Ma no! Io Land of the Dead lo adoro! Non riesco a confrontarlo con gli altri di Romero perché lo giudico una pellicola a sé, con sue caratteristiche ben precise, ma lo amo comunque incondizionatamente! Quindi siamo in due. Vado a leggere la tua recensione 🙂

    1. Io anche lo amo incondizionatamente e credo faccia storia a sé. Gli si vuol bene anche per questo, allo zio George 😉

  3. zombi di tutti i paesi unitevi!
    by george engels?

    Questo devo assolutamente guardarlo,d’altronde io sostengo che i generi servano per fare politica,altroche!^_^

  4. Non sei la sola, anche a me Land era piaciuto, anche se non ai livelli dei primi capolavori. 😉 Vado a leggerti di là e i complimenti te li beccherai di là, stavolta. 🙂

    Ciao,
    Gianluca

  5. ma come si fa a non apprezzare Land of the dead?

    1. Infatti io non lo so. Forse è la presenza di Asia…

      1. avevo paura a dirlo…

  6. Letta la recensione che dimostra anche stavolta la tua passione unita alla competenza horrorofila…io ritengo Land of the Dead un buon film, pure se rispetto alla continuity zombesca romeriana si colloca in parallelo (universo alternativo, magari?) più che esserne parte integrante…comunque il buon George riesce ancora a dimostrare quanto il genere abbia spessore e dignità da vendere, e come (a parer mio) un buon Autore -di fatto- sappia inserire testo, sottotesto, critica sociale, politica e quant’altro senza appesantire la narrazione, rendendo un film valido a diversi livelli di lettura (posso apprezzare tanto l’impegno autoriale quanto il gore e l’action senza implicazioni “sociologiche”, per dirlo in sintesi).
    Riguardo a Bub e Big Daddy, direi che entrambi sono ribelli di prima categoria, e penso che un rispettoso saluto militaresco Bub l’avrebbe dedicato a Big Daddy in qualità di comandante… 😉

    1. Sì, infatti anche io credo che non ci sia continuità con la trilogia, ma che Romero avesse intenzione di fare altro, di esplorare un nuovo modo di far evolvere i suoi amati zombi.
      Per me Bub è un personaggio più struggente e solitario di Big Daddy, anche se il secondo tira fuori la piccola pasionaria che c’è in me 😀

      1. Ehi, ma oggi la piccola pasionaria non è anche Santa Lucia delle Recensioni Imprescindibili? 😀

        1. Ebbene sì, onomastico in corso! 😀 grazie!

  7. spoilerini:1)ma quella tragedia per la razza umana che è Asia Argento,si doppia da sola o hanno avuto la bellissima pensata di farla doppiare da una normodotata?2)muore?Ok,ma poi che fa me la devo pure sopportare in versione zombesca?
    Vabbè,nel frattempo come al solito vado su google a leggere come va a finire questo film
    ciao

    1. Si doppia da sola, ma in lingua originale è anche peggio, per una volta tanto 😀
      E ovviamente non ti dico se muore o no, o barbaro che ti vai a cercare i finali dei film su google!

      1. si,ma io devo sempre sapere il finale :di un film ,di un libro.Non tollero una sopresa sgradita.
        Tutto è dovuto al fatto che da ragazzino vidi in corsa con il diavolo e il finale scioccante mi traumatizzò non di poco
        Peraltro ho rivisto oggi questo bellissimo film di Starret,grazie alla rec
        di frank,davvero bello!
        Asia in inglese?La mia arma segreta contro l’america.

  8. buon onomastico Lucia.

    1. Grazie Nick! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: