Azathoth

La pantera cammina a grandi passi.

L’attesa le ricorda che la chiarezza è dolorosa,

ma il suo è un dolore imperscrutabile,

oscuro, chiaroscuro ai loro sensi umani.

Col tempo fraintenderanno la sua andatura,

i suoi occhi lunatici,

il modo quasi gentile con cui la sua coda carezza le sbarre.

Col tempo la scambieranno

per qualcosa d’ altro-

priva di storia,

priva dell’ ombra dell’ essere,

una creatura non toccata dalla pena del vivere.

Leggeranno solo il suo nome.

Saranno incapaci di percepire

quale singolarità

si celi dietro la sua pazienza.

La pazienza è il lato oscuro del potere.

E’ scura.

E’ nera.

E’ squisitamente potente.

Ha fatto del dolore il suo amante

e l’ ha nascosto completamente.

Ora non dimenticherà mai.

Metterà al mondo dei ricordi

che pensano l’ abbiano spezzata.

Odora la pioggia recente,

ne assapora il cambiamento.

I suoi artigli scivolano lungo

il pavimento freddo.

L’ amore si è raggomitolato ed è morto

su un pavimento simile.

Batte le palpebre.

La chiarezza migliora.

Sente altre creature urlare e svenire.

Ma suo è il silenzio.

Lei sa.

Col tempo le porte si apriranno.

Col tempo il suo cuore si aprirà.

E allora le ombre sanguineranno

e le serrature si spezzeranno

Da “Casa di Foglie” di Mark Z. Danielewski

Azathoth saluta gli ospiti e sentitamente ringrazia

Un mese fa, quando ho aperto questo blog, il mio unico desiderio era scavare un profondo buco nel terreno e seppellirmici dentro. Chi mi conosce sa che la colpa è tutta di Azathoth, per chi non ha questa gigantesca fortuna sia sufficiente questo: voragine. Io che ci sprofondo dentro. Io che sparisco. E tanta felicità per tutti quanti. Mi sono anche adoperata in tal senso. Non che il desiderio sia cambiato di molto, intendiamoci. Solo che quando scrivo qualche recensione, o qualche articolo qui, un pochino mi passa. E devo ringraziare i pochi ma buoni che leggono questo neonato blog. Inoltre la mia gratitudine eterna va senza riserve a chi mi ha consigliato di farmi coraggio e aprirlo.

In realtà, i risultati sono stati superiori alle aspettative. Credevo che non se lo sarebbe cagato nessuno e invece le visite ci sono, sono anche tante e sono fiera di chi sta cominciando a commentare le mie recensioni. Sembrerà una sciocchezzuola di poco conto, ma per me è stato un passo difficile e importante: difficile perchè mi vergognavo e sono consapevole che nei paraggi c’è gente che scrive meglio e in maniera più competente di me sugli stessi argomenti; importante perchè me sono fregata e ho avuto la presunzione di credere che la mia opinione potesse interessare a qualcuno.

Azathoth è triste e perlplessa perchè ancora non mi ha ammazzato

Non solo,  oltre a questa presunzione, ce n’è un’ altra che è ancora più profonda: se non interessa a nessuno, peggio per loro. Io scrivo lo stesso. Non ho mai avuto un rapporto sereno con la scrittura. E’ la maledizione e la passione più grande della mia vita. Ma tutta una serie di circostanze mi hanno portato a un desiderio di rivalsa e di riscatto che hanno superato il mio pudore iniziale e mi hanno spinto a non rinunciare più a scrivere, dato che lo spazio per farlo esiste e non arreco danno a nessuno. Anzi, mi diverto. Parlo delle cose che mi piacciono con persone a cui piacciono e che capiscono quello che dico. E se ne vada al diavolo Azathoth e tutta la sua progenie. Non sarò bravissima, ma le capacità si affinano solo continuando a scrivere e forse, un giorno, dalle semplici recensioni, avrò anche la forza di tornare ad altro. Certo, l’ ultima cosa che ho scritto in questo momento starà svolgendo la nobilissima funzione di carta da culo, ma me la sono cercata e me lo merito. Così la prossima volta imparo.

Tranquilli. Non ho intenzione di ammorbarvi con la mia noiosa narrativa autocelebrativa e compiaciuta. Quella me la tengo per me. Vi avevo spaventato, eh? Tutta questa rottura di palle che, se volete, potete anche saltare a piè pari che ho già un paio di film di cui discutere, per rispondere all’ annosa domanda che mi è stata posta centinaia di volte, proprio in questi giorni: perchè ti ostini a guardare quella merda? Signori, quella merda, mi salva la vita. Quella merda tira fuori il meglio di me e mi permette di condividerlo con altra gente che ne apprezza il valore. Non è solo un film (capito zio Wes?). E’ altro. E’ ciò che mi tiene ben distante da quel buco nel terreno, ciò che allontana (anche se momentaneamente e non sempre) Azathoth e tutto il dolore che si porta dietro.

Da lunedì, finalmente, riprenderò a lavorare, quindi per me sarà abbastanza difficile continuare ad aggiornare il blog quotidianamente. Ci proverò, certo. Non so se riuscirò a reggere il ritmo di film che sto vedendo ultimamente. Ma continuerò la mia sterile e agguerritissima crociata contro i remake, continuerò ad avvisarvi sulla monnezza che circola e a segnalarvi se c’ è in giro qualcosa che vale la pena di vedere. Ho appena cominciato. Lo faccio solo ed esclusivamente perchè mi va di farlo. Spero che quelli che mi leggono continueranno. E che se ne aggiungano altri. In fondo, in questo breve lasso di tempo, ci siamo anche divertiti, no?

Vi lascio con un gentile omaggio musicale. Una cosa che io non posso più sentire, ma spero che vi piaccia e ve la godiate. Ci si risente lunedì con due gemelli stronzetti assai e, nei prossimi giorni, passeremo a sbertucciare un pessimo pessimo rifacimento. E sì, forse parleremo anche di un libro, di cui avete un assaggio all’ inizio del post.

19 commenti

  1. oh dae-soo · · Rispondi

    Lucia, ti voglio bene e manda affanculo Azathoth, almeno finchè non ci siamo incontrati. Per questo prolungherò il nostro incontro alle calende greche oppure, ancora meglio, ci vedremo presto ma poi ti ipnotizzerò e ti farò dimenticare tutto. Poi ci rivedremo ancora e ti ripnotizzerò di nuovo. Poi ci vedremo ancora e ti ripnotizzerò di nuovo. E ancora e ancora. E te continuerai a mandare affanculo Azathoth perchè un amico vuole vederti e non sarai così maleducata da mancare all’appuntamento.

    A parte gli scherzi (quali?), sei una donna eccezionale, lo si capisce da ogni tua singola parola, divertita o incazzata, leggera o profonda, vitale o malinconica.

    Stay with us, che ancora avrai una trentina di cugini deficienti da farci conoscere. Vedessi i miei….

    1. Grazie, davvero. Mi anche spuntata la lacrima e, anche se in questo periodo ho il pianto molto facile, mi hai sinceramente commossa. Grazie anche per lo scambio di omaggi musicali. Un bacio grandissimo, Lucia

      1. oh dae-soo · · Rispondi

        Guarda che non scherzavo eh… Poi mio nonno è stato uno dei primi medici ipnotisti in Italia, ti faccio una specie di 50 volte il primo bacio (non so se si chiamava così e neemno l’ho visto ma mi ricordo una trama simile).

        L’Horror trash è una delle principali motivazioni che mi porta ad amare il cinema. Come scrissi in un post (forse Bone Eater, boh) c’è sempre bisogno di conoscere i punti più bassi del cinema per poterne poi apprezzare le vette himalayane. I cavalcavia, le collinette, i 2000 metri lasciano il tempo che trovano, a noi ci piace L’Everest e la Fossa delle Marianne.

        Nevvero?

        Specchio-riflesso per il bacio grandissimo.

  2. oh dae-soo · · Rispondi

    Ti dedico questa meraviglia di Zampaglione (che ho potuto conoscere dopo la recensione di Shadow).

    In onore alla tua pantera, ai momenti bui e al finela che sarà. Quella ragazza che sale sale, arriva in cima e poi vola via come un’aquila ti ricorda qualcuno? Beh, prendi uno specchio.

    Ricominciare a fluire.

  3. belushi · · Rispondi

    Ma se scrivi benissimo,cazzo. A me piace merda anche peggiore. Continua a scrivere male di David R. Ellis. Anche se un po mi piace. E poi ti devo rompere le palle sulla gloriosa Emmepi.Un grande saluto!

    1. Benissimo un parolone! Ma tu credi che io Shark Night 3d non lo vedr? Assolutamente s! E poi sar qui a demolirmo pezzo per pezzo! 😀 Sulla Emmepi chiedi ci che vuoi!

  4. Ok. Non ti leggo più…. XDXDXD
    L’importante è che non intervenga Shub Niggurath allora sì che sono kazzi!
    Sei brava e leggerti è un piacere. Io non scrivevo qualcosa da almeno… si, 8 anni e non mi sarei mai aspettato che un blog sarebbe diventato parte integrante della mia vita.
    La cultura ci salva la vita e vaffanculo a tutto il resto!
    Continua così che sennò va a finire che mi manchi… 😉
    E poi dove la trovo una cazziatrice come te?

    1. Infatti. Una cazziatrice e spappola film come me difficile da racimolare in giro 😀 Tranqullo, tranquillo, adesso che ho scoperto il giocattolo, chi mi ferma pi. E poi l’ esercizio quotidiano di scrittura una cosa che fa tanto tanto bene. A prestissimo!

  5. Ti faccio i complimenti anche io per il bellissimo blog ma ti contraddico su una cosa: non è mica vero che in giro per il web c’è TANTA gente che scrive meglio di te, anzi secondo me per quanto riguarda l’horror e il perturbante i siti validi sono pochissimi e questo è uno di quelli!

    Non conoscendoti di persona non so i problemi che hai avuto comunque un abbraccio (virtuale) e un consiglio te li lascio: non mollare, mai, perché con il tempo le cose miglioreranno!
    (si è banale… ma anche vero, io lo so)

    Tiz

    1. Ma Grazie! E’ che ho una passione talmente forte per il genere (e per il cinema nel suo complesso) che riesce anche a superare i miei stessi limiti. Adesso sfrutter i tempi morti in moviola per scrivere e vedere film. Diciamo che questo blog la cosa migliore che mi capita da anni a questa parte 😀

  6. vai tranquilla che il tuo blog trasuda cinefilia, e si distingue dal blob di opinionisti che infesta la rete..
    stay brutal!
    e soprattutto vieni a trovarci su wundergammer, dove azatoth è presente anche sottoforma di autore 😀

    1. Io su Wundergammer ci vado tutti i giorni a leggere!! Sempre pi brutal!

  7. Cara Lucy,cos’altro aggiungere che gli altri non abbiano ancora detto?
    sai benissimo cosa penso di te,non c’è bisogno di ribadirlo per l’ennesima volta.
    Sei una persona adorabile,tira avanti per la tua strada e continua a regalarci le tue splendide recensioni.
    Quanto al dolore questo fa parte della nostra vita purtroppo,sono sicuro che il tempo lenirà il tutto e tra qualche tempo ti farai una grassa risata alla faccia dello struggimento che ti assale in questo periodo.Sarà banale dirlo ma è una verità sacrosanta,ora sei sprofondata nella voragine,ma la luce per quanto lontana è lì che ti aspetta…non puoi che risalire,gli ostacoli non mancheranno…tieni duro e ce la farai.
    Un grande abbraccio.
    P.S. alla faccia del rapporto conflittuale con la scrittura! 🙂 raramente mi capita di leggere commenti così esaustivi,forbiti,centrati e scorrevoli.E’ un piacere,te lo assicuro.

    1. Ale, sono commossa e anche lusingatissima dalla cascata di complimenti che mi hai fatto 😀
      Grazie davvero. E magari quella grassa risata ce la facciamo insieme davanti a litrate e litrate di birra!
      Un abbraccio fortissimo,
      Lucia

  8. “leggiti questo libro, è bellissimo!”
    “C’è il dvd?!?”

    ecco, questo post è “il dvd”, perchè pensa, l’ho capito anch’io! ^_^
    “Col tempo il suo cuore si aprirà.”

    E io sarò una gentile spettatrice di quel momento, dell’ora, e del dopo! AH! Il blog è bellissimo, continua così!!!!!

    1. Tesoro mio! Che bello che ci sei anche tu qui! 😀
      E tu non hai bisogno di nessun dvd per capire…
      ti voglio bene bellissima, tanto.

  9. LordDunsany · · Rispondi

    E’ da un qualche giorno che lurko allegramente in questo blog, occupazione questa che non m’è per nulla congeniale (non amo i blog, sono istintivamente un animale da Forum), e, nonostante quello che affermi, io dico con certezza che hai uno stile di scrittura accattivante, leggo tanta passione in quel che posti e scorgo benissimo il lavoro, direi flaubertiano, che c’è nelle retrovie d’ogni singola recensione. Sono curiosissimo di vedere dove andrai a parare, di vedere quali altri campi calpesterai dolcemente o selvaggiamente a seconda di come ti condurrà il tuo pensiero. Com’è ovvio, caratteristica comune a tutte le persone intelligenti, professi modestia, ma quel che scrivi tradisce la tua estesa ed ammirevole cultura horrorifica. Il genere mi è molto famigliare e caro ed attendo anche, se possibile (non ho idea di quanto sian di tuo gradimento/interesse tali visioni), recensioni “orientali”. Si spazierà in “certa” letteratura di genere (e non, di sicuro, S.King)? Per quanto riguarda Azathoth lascialo dormire infinitamente, così come lo aveva immaginato il Lord; sarebbe un peccato perdere una blogger di così evidentente interesse. Un saluto cortese ed un sorriso sincero. Sursum corda Lucia! 😀

    1. Ma guarda! Ciao Lord!
      Per la letteratura ci stiamo attrezzando! Cercherò di andare a spulciare cose non proprio risapute e conosciutissime. O almeno ci provo. Per quanto riguarda il cinema orientale, anche lì potrei fare qualche tentativo, ma ho paura di non avere i codici per comprendere a fondo una cultura che è quasi aliena alla nostra. Certo, i movimenti di macchina son quelli, però per andare veramente a fondo, temo ci sia bisogno di conoscenze molto più vaste e ramificate. Vedremo! per il momento ho in lista d’attesa un paio di film di cui vorrei parlare in futuro.
      Un bacio grandissimo e, come mi è già stato detto, affanculo Azathoth!

  10. LordDunsany · · Rispondi

    Come arriverà qualcosa di orientale prometto di non “bacchettarti troppo” 😀 Idem per la letteratura “poco nota” (leggo praticamente solo quella da anni!) 😉 Alla prossima puntata “Mircalla” (mi piace, spero anche a te, è in tema e c’è una certa assonanza col tuo nome 🙂 )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: