E vi farei mettere al rogo – una top 5

url

Niente cinema oggi. Non ne ho voglia, mi sono anche un po’stufata, perché a volte mi sembra di fare le cose a vuoto. Il post che sto per scrivere è un piccolo sfogo, dovuto a un anno e mezzo di permanenza qui sul blog. Non è mio costume lamentarmi, però certe volte prende uno sconforto che, se non fosse perché mi diverto molto a scrivere qui sopra, mi spingerebbe a mollare tutto, chiudere baracca e burattini e darmi all’apicultura. Sto parlando delle chiavi di ricerca attraverso cui i lettori (o presunti tali) giungono in questo spazio. Adesso, io so che è così per tutti e che la gente è strana, sta male e necessita di grande supporto psicologico, farmaci e, nei casi più estremi, ricovero coatto. Eppure i miei occhi, quando apro la pagina delle statistiche, vedono cose che voi umani non potete immaginare e che mi fanno credere che il 90% di coloro che digitano parole a caso su google abbiano le scimmie urlatrici nel cervello. Ubriache, per giunta. Continua a leggere

Cara Vecchia Serie B – Seconda Parte

tumblr_ll5qhbnZFC1qh1dlmo1_500

Parliamo un po’di cifre in questa seconda puntata. Le cifre sono importanti, dicono tantissime cose. Parliamo di date e costi, soprattutto, e partiamo dal 2003, utilizzandolo come anno spartiacque, anche se è una periodizzazione un po’schematica e di comodo. Ma credo che sia importante porsi dei limiti temporali, altrimenti non se ne viene a capo. Cosa succede di tanto importante nel 2003? Esce un film francese, dal titolo Haute Tension. Il regista è il promettente (promesse non mantenute, ma in questa sede non ha molta importanza) Alexandre Aja, qui alla sua opera seconda. Il budget stimato da imdb è di 2.300.00o euro, robetta per un prodotto americano, medio-basso per un film europeo, soprattutto se di genere.  L’anno successivo è la volta dell’esordio di Pascal Laugier, con il suo Saint Ange. E così comincia il periodo d’oro dell’horror francese, che avrebbe portato a investire la considerevole cifra di sei milioni e mezzo di euro (sempre mezzo milione in meno di Dracula 3d) per realizzare, nel 2008, Martyrs.  Continua a leggere